LE VIGNE
Le vigne nascono su terreni poveri, di un bianco accecante, che rendono unici i nostri vini; ricchi di profumi e caratterizzati da un corpo importante.

I terreni sono ricchi di pietra (marne arenarie) ed accumulano il caldo di giorno per rilasciarlo lentamente alle piante durante la notte. I terreni, da sempre vocati alla coltivazione della vite, vengono condotti in inerbimento totale. Le vigne sono sane e mostrano una incantevole bellezza.

In primavera, i filari si colorano di margherite, papaveri ed orchidee selvatiche a testimonianza della salubrità ed integrità del terreno. L’erba tra i filari viene periodicamente tagliata a mano; in vigna non vengono usati prodotti chimici sistemici o diserbanti. Farfalle e api trovano tra i filari un ambiente favorevole e spesso gli uccelli nidificano tra i tralci delle viti.

LE UVE
I vini vengono prodotti con attenzione costante alla salute del consumatore finale e nel rispetto dell’ambiente. I nostri vini vogliono essere una testimonianza dei vigneti autoctoni del Monferrato.

Barbera: un vecchio vitigno a bacca rossa diffuso in Piemonte, in particolare nelle province di Asti ed Alessandria. La Barbera era già nota nel secolo XIX con il nome di “Vitis Vinifera Montisferratensis”.
Le uve danno vita a dei vini eleganti e longevi, di buona struttura e complessità. La Barbera del Monferrato, in particolare, si distingue per la sua finezza, la buona acidità ed i tannini morbidi.
In Cascina Voglietti i vigneti a Barbera, esposti a Est ed a Ovest, si estendono su 1,2 ettari.

Grignolino: un nobile e storico vino del territorio, gradito ed apprezzato nell’Astigiano sin dal Medioevo.
Da noi coltivato su 0.6 ettari in zone da sempre vocate, regala dalle sue uve perfettamente mature e dopo 2 anni di affinamento un vino elegante e pregiato per il suo colore aroma e profumo.

Freisa: un vitigno autoctono diffuso in Piemonte sin dal 500. In azienda è coltivato su 0,5 ettari esposto ad est.
Vitigno robusto che si esprime con armoniosità, tannini importanti di grande carattere. Il vitigno è strettamente imparentato con il Nebbiolo, un vino da riscoprire che fa entusiasmare.